Nel cuore toscano del Made in Italy la produzione di cappelli di alta qualità attraversa cinque generazioni nel segno del savoir faire, al ritmo dei cambiamenti della storia del costume, nel rispetto delle competenze e del radicamento al territorio.

Quando, negli Anni Ottanta la nuova proprietà raccoglie l’eredità della famiglia Inverni, il Filo Lungo che lega la piccola toque in paglia al leggerissimo cappello in puro cashmere a dodici capi, si fortifica valorizzando i prodotti a maglia. Oggi si concretizza in due collezioni di maglieria.

Il cappello a Maglia Inverni è strutturato e inconfondibile perché lo studio del punto maglia è ottimizzato per la forma che si desidera realizzare. Ogni collezione Inverni per donna e per uomo è destinata a chi ama il comfort e viaggia molto, a chi apprezza la nobiltà dei materiali e i dettagli accurati. I colori dal carattere saturo sono calibrati ad ogni stagione su forme intramontabili ridisegnate per il mondo contemporaneo.

Usare soltanto fibre nobili e pregiate significa essere orientati all’oculatezza dei consumi. Ricercare materiali che rendono i capi longevi, usare lavaggi non inquinanti effettuati internamente allo stabilimento, stampare i tessuti grazie a tecnologie digitali a impatto ambientale pari a zero o evitare pellicce sintetiche, significa usare criteri di responsabilità per l’impatto che il lavoro ha sull’ambiente. Inverni impiega cashmere, lane, tessuti, panama e paglie provenienti dai produttori leader che scelgono i migliori allevamenti e le migliori piantagioni a latitudini ed altitudini che l’Italia non ha. Non fosse per l’origine della materia prima, la produzione potrebbe definirsi a “chilometro zero” poiché la produzione è esclusivamente interna allo stabilimento di proprietà.

I tessuti di pesantezze diverse, i panama, le trecce di paglia e i feltri di lapin sono lavorati con tecniche da modisteria che stanno all’origine del cappellificio.